UNICREDIT – NORMATIVA PER FINANZIAMENTO

Come previsto dal Decreto Legge Liquidità n. 23 dell’8 aprile 2020, è stata messa a disposizione delle Imprese, lavoratori autonomi e liberi professionisti titolari di Partita IVA, la possibilità di richiedere un nuovo credito di impresa con il sostegno delle seguenti garanzie concesse dallo Stato:

il Fondo di Garanzia

la Garanzia SACE SpA

E’ sempre disponibile l’offerta ordinaria UniCredit a supporto delle esigenze della nostra clientela.

Sono previste tre opzioni di finanziamento con un orizzonte temporale massimo di 72 mesi, disponibili in funzione delle caratteristiche e delle dimensioni aziendali:

– finanziamento fino a 25.000 euro per PMI e persone fisiche che esercitano attività d’impresa, arti o professioni,

– finanziamento fino a 800.000 euro per PMI con ricavi fino a 3,2 milioni di euro

– finanziamento fino a 5 milioni di euro per Imprese con un numero di dipendenti inferiori a 500

La Garanzia diretta è applicabile in tutta Italia, compresa Toscana e senza limitazioni di importo per Marche, Abruzzo e Friuli.

Il plafond massimo garantito per singola impresa è elevato fino a 5 milioni di euro


La garanzia è gratuita
, come previsto dal decreto liquidità e non è richiesta nessuna commissione per le garanzie concesse entro il 31.12.2020

I finanziamenti fino a 25.000 euro sono garantiti al 100% dal Fondo Centrale di Garanzia

Puoi richiedere nuovi finanziamenti con le seguenti caratteristiche:

• durata massima di 72 mesi

• preammortamento di 24 mesi

• tassi di interesse e commissioni che tengono conto della copertura dei soli costi di istruttoria e di gestione dell’operazione finanziaria.

• importo non superiore al 25% dei ricavi del soggetto beneficiario (come risultante dall’ultimo bilancio o dichiarazione fiscale o da autocertificazione per i soggetti beneficiari costituiti dopo il 1.1.2019) e comunque massimo 25 mila euro

A CHI E’ RIVOLTO

Piccole e medie imprese e persone fisiche esercenti attivita di impresa, arti o professioni la cui attività d’impresa e stata danneggiata dall’emergenza COVID-19

GARANZIA

– La garanzia pubblica è gratuita ed è pari al 100%

– È concessa attraverso modalità semplificate

DOCUMENTI DA PRESENTARE ALLA PROPRIA FILIALE O AL GESTORE DI RIFERIMENTO:

– Allegato 4Bis Modulo – modulo richiesta agevolazione soggetto beneficiario finale (Modulo del Fondo di Garanzia)

– Copia del documento di riconoscimento in corso di validità del richiedente il finanziamento

Richiesta di affidamento su format Banca

– I seguenti documenti:

– Per le società di capitali: copia ultimo bilancio depositato

Per le società di persone e ditte individuali: ultima dichiarazione fiscale presentata comprensiva del documento di trasmissione all’Amministrazione competente

Per professionisti e persone fisiche esercenti attività di impresa: ultima dichiarazione fiscale presentata comprensiva del documento di trasmissione all’Amministrazione competente e il certificato di attribuzione di partita IVA

Per le attività costituite dopo il 1° gennaio 2019: è necessario compilare apposita sezione all’interno della richiesta di affidamento su format Banca in luogo del bilancio/dichiarazione fiscale di cui ai punti precedenti

COME MANDARE LA DOCUMENTAZIONE DI RICHIESTA:

La documentazione può essere inviata alternativamente tramite:

PEC con firma digitale

PEC con documenti stampati, debitamente sottoscritti e scansionati

– e-mail ordinaria (anche non PEC, purché verificata dalla Banca) con documenti stampati debitamente sottoscritti e scansionati

– consegna diretta in Filiale, previo appuntamento

Ti ricordiamo che l’e-mail verificata è quella che hai fornito alla Banca, alla quale normalmente ricevi le comunicazioni da parte della tua Filiale. Se non hai ancora verificato l’e-mail puoi farlo accedendo alla tua Banca via Internet, nella sezione Impostazioni > Contatti. Se non sei titolare di Banca Multicanale, puoi verificare l’e-mail contattando il Servizio Clienti al numero n° 800.32.32.85 (dall’estero: +39 02 33408965)

A CHI E’ RIVOLTO

Piccole e medie imprese e MID Cap fino a 499 dipendenti

GARANZIA

La garanzia pubblica è rilasciata su finanziamenti fino a 800.000 euro, con garanzia fino al 90% dal Fondo Centrale di Garanzia, estendibile al 100% con intervento di un Confidi.

Puoi richiedere nuovi finanziamenti con le seguenti caratteristiche:

– durata massima di 72 mesi

– importo non superiore al 25% dei ricavi 2019

A breve saranno disponibili tutte le istruzioni e i moduli necessari per la richiesta di finanziamento e il modulo per la domanda di accesso al Fondo di Garanzia.

A CHI E’ RIVOLTO

Piccole e medie imprese e MID Cap fino a 499 dipendenti

GARANZIA

La garanzia pubblica è gratuita fino a 5.000.000 euro di importo garantito ed il finanziamento ha una copertura fino al 90% in presenza delle seguenti caratteristiche:

durata massima di 72 mesi

importo non superiore a uno dei tre seguenti parametri, alternativi tra loro:

il 25% del fatturato 2019

– il doppio della spesa salariale annua (inlcusi oneri sociali e costo del personale che lavora nel sito dell’impresa ma che figura formalmente nel libro paga dei subcontraenti) per il 2019 o per l’ultimo anno disponibile

il fabbisogno per costi del capitale di esercizio e per costi di investimento nei successivi 18 mesi, nel caso di piccole e medie imprese, e nei successivi 12 mesi, nel caso di imprese con numero di dipendenti inferiori a 500. In questo caso è necessario presentare una apposita autocertificazione che attesti questo fabbisogno.

A breve saranno disponibili tutte le istruzioni e i moduli necessari per la richiesta di finanziamento e il modulo per la domanda di accesso al Fondo di Garanzia.

E’ possibile accedere alla garanzia del Fondo, con copertura dell’80% in garanzia diretta, per operazioni di rinegoziazione di finanziamenti esistenti, a condizione che sia prevista la contestuale erogazione di credito aggiuntivo pari ad almeno il 10% dell’importo del debito rinegoziato.

Il finanziamento in essere sarà sostituito dal nuovo finanziamento.

Si evidenzia che in caso di finanziamento in essere rimane sempre possibile richiederne la rinegoziazione anche senza accedere alla garanzia del Fondo.

INTESA SAN PAOLO – NORMATIVA PER FINANZIAMENTO

Il Decreto Legge Liquidità n. 23 dell’8 aprile 2020 ha introdotto misure urgenti per favorire l’accesso al credito di imprese, lavoratori autonomi, professionisti e per sostenere la continuità aziendale. E ha anche ampliato le possibilità di utilizzo delle garanzie concesse dallo Stato.

Le garanzie sono erogate attraverso due diversi canali:

il Fondo di Garanzia

la Garanzia SACE S.p.A

SACE S.p.A. è una società del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti, specializzata nell’assicurazione del credito, nella protezione degli investimenti e nelle garanzie finanziarie.

Per assicurare la necessaria liquidità alle imprese con sede in Italia, concede sino al 31.12.2020 garanzie in favore di banche e istituzioni finanziarie nazionali per finanziamenti sotto qualsiasi forma.

Puoi richiedere la garanzia se la tua impresa:

ha sede in Italia

non rientra nel perimetro delle imprese in difficoltà alla data del 31.12.2019 e non ha esposizioni deteriorate al 29.02.2020

Se sei una PMI o una MIDCAP puoi fare ricorso alla garanzia di SACE solo in assenza di risorse disponibili del Fondo di Garanzia.

L’impresa o un’altra Impresa del Gruppo con sede in Italia che richiede la garanzia, si impegna a non approvare la distribuzione di dividendi o il riacquisto di azioni nel corso del 2020 e a gestire i livelli occupazionali attraverso accordi sindacali.

La garanzia Sace è associata a un finanziamento bancario, che puoi richiedere in base alle tue caratteristiche ed esigenze finanziarie, sia di liquidità a breve termine sia per finanziare investimenti.

Il finanziamento deve essere destinato a sostenere i costi del personale, gli investimenti o il capitale circolante delle aziende localizzate in Italia con attestazione del Legale Rappresentante.

Il valore della garanzia varia in funzione del numero dei dipendenti e del volume di fatturato:

per le Imprese con meno di 5.000 dipendenti in Italia e valore del fatturato inferiore a 1,5 miliardi di euro, la garanzia copre il 90% del finanziamento

per le Imprese con più di 5.000 dipendenti in Italia e valore del fatturato tra 1,5 e 5 miliardi di euro, la garanzia copre l’80% del finanziamento

– per le Imprese con valore del fatturato superiore a 5 miliardi di euro, la garanzia copre il 70% del finanziamento

La durata massima dei finanziamenti è di 72 mesi, con un periodo di preammortamento massimo di 24 mesi. La garanzia deve essere concessa entro il 31 dicembre 2020.

L’importo del finanziamento garantito non può essere superiore al maggiore tra i seguenti valori:

il 25% del fatturato annuo dell’impresa in Italia relativo al 2019

il doppio dei costi del personale in Italia dell’impresa sempre relativo al 2019

Dovrai comunicare questi valori alla banca. Se hai già più finanziamenti assistiti dalla garanzia SACE o altra garanzia pubblica, gli importi di questi finanziamenti si cumulano, anche a livello di Gruppo.

La garanzia è a titolo oneroso, in particolare:

– per le PMI sono corrisposti, in rapporto all’importo garantito, 25 punti base per il primo anno, 50 punti base per il secondo e terzo anno, 100 punti base per il quarto, quinto e sesto anno

– per le altre Imprese sono corrisposti, in rapporto all’importo garantito, 50 punti base per il primo anno, 100 punti base per il secondo e terzo anno, 200 punti base per il quarto, quinto e sesto anno

Impresa con meno di 5.000 dipendenti in Italia e fatturato fino a 1,5 miliardi di euro

Puoi presentare alla banca la domanda di finanziamento. Per le richieste accettate, Intesa Sanpaolo trasmetterà la richiesta della garanzia a SACE e quest’ultima, verificati i requisiti di eleggibilità, concederà la garanzia. A questo punto Intesa Sanpaolo perfezionerà il finanziamento.

Impresa con più di 5.000 dipendenti in Italia e fatturato superiore a 1,5 miliardi

L’iter di richiesta è il medesimo, a eccezione del rilascio della garanzia che è subordinato allo specifico decreto del Ministro dell’economia e delle finanze.

Torna a visitare il nostro sito per trovare tutti gli aggiornamenti.

ULTIMI ARTICOLI

Franchising e Covid

by |Maggio 21st, 2020|

I rimedi dell’affiliato nel contratto di franchising a seguito dell’emergenza sanitaria. Con questo breve articolo, voglio affrontare un problema diffuso tra le aziende di ogni settore e oggi esposto a gravi rischi d’impresa a [...]